Cosa fa un mixer e come si usa un mixer DJ?

Semplicisticamente parlando, a Mixer per DJ è lì per fare ciò che prende il nome, ad esempio, per mescolare musica di diverse fonti. Ma è compito del DJ far sì che il mixer lo faccia in modo efficiente ed efficace.

I DJ usano le loro abilità nel beatmatching, sequencing, scratching, count bar e equalizing. Ecco una guida a tutto ciò che devi sapere su un mixer.

Cosa fa esattamente un mixer?

Un mixer DJ controlla i segnali audio da diverse sorgenti per produrre nuovo audio mixato utilizzando transizione e tecnologie di miscelazione.

Riceve i segnali nei canali di ingresso e li combina per essere inviati attraverso l'uscita master.

Puoi usarlo per lo scratching o per effettuare transizioni da una traccia all'altra con opzioni di dissolvenza in uscita e in apertura.

C'è un malinteso comune che il mixer produca il suono. Si limita a modificare i suoni ricevuti in ingresso.

Il mixer consente a un DJ di eseguire vari tipi di trucchi speciali sulla musica in arrivo. La cuffia gli consente di ascoltare l'audio di diversi canali per l'anteprima.

Il mixer è inoltre dotato di molti tipi di equalizzatori e controlli per manipolare l'audio.

Le dimensioni di uno strumento mixer per DJ sono minime rispetto alle dimensioni dei sistemi di registrazione del suono, che possono avere da 24 a 96 tipi di ingressi.

Il nostro piccolo mixer DJ può avere due o quattro ingressi come sorgenti audio.

Queste sorgenti sono costituite principalmente da CDJ, giradischi in vinile, multi-player e DVS musica da un laptop con software compatibile.

È necessario impostare un mixer prima di utilizzarlo correttamente. Vediamo come impostare un mixer e come utilizzarlo in modo efficace.

Differenza tra un mixer DJ e un controller DJ

Entrambi i dispositivi sono simili. Ma un controller fornisce la caratteristica aggiuntiva di controllare il software e l'apparecchiatura Midi.

I controller DJ sono unità indipendenti e possono funzionare senza la necessità di alcun ingresso di sorgenti audio.

Configurazione del mixer

Per utilizzare correttamente un mixer DJ, è necessario configurare correttamente tutte le apparecchiature.

È necessario collegare altoparlanti, giradischi, lettori CD, multi-player, cuffie, software per laptop con una scheda audio, ecc.

Assicurati di abbinare i connettori rosso e bianco rispettivamente ai connettori rosso e bianco.

In un mixer a due canali, dovremmo collegare il primo canale al deck sinistro e il secondo canale al deck destro.

Per un mixer a quattro canali, è la stessa cosa, ovvero il terzo a sinistra e il quarto a destra.

Dopo aver collegato tutti gli strumenti, non avviare semplicemente il mixer. Dopo aver collegato il cavo di alimentazione, è necessario seguire una serie di sequenze di accensione e spegnimento per evitare danni alle preziose apparecchiature.

Inoltre, assicurati di collegare il filo di terra del giradischi al connettore di terra del mixer per escludere qualsiasi eventualità.

Con l'aiuto di un mixer, è possibile manipolare il flusso musicale da diversi dispositivi prima di inviarli agli altoparlanti o ai monitor collegati.

Come controllare un mixer DJ?

Con il tempo, gli usi di un mixer per DJ si sono evoluti. In precedenza, era un semplice dispositivo per mixare diverse sorgenti audio.

Ma ora i mixer avanzati dell'età moderna hanno molte caratteristiche che sono piuttosto complesse. Ma discuteremo le caratteristiche di base e fondamentali di un mixer DJ.

1. Channel Fader

Channel Fader

Ogni mixer DJ oggi ha un minimo di due canali. Otteniamo i fader dei canali insieme ai canali. Sono lì per controllare fondamentalmente il flusso di volume.

Il mixer ha la doppia funzionalità di collegare due tipi di dispositivi su ogni canale. Ad esempio un giradischi più un CDJ su un canale.

Ma il problema è che non puoi riprodurre entrambi i dispositivi contemporaneamente. Dobbiamo passare da un dispositivo all'altro.

Quindi, puoi avere due giradischi e due CDJ collegati su due canali ma sarai costretto a mixare solo due dispositivi in qualsiasi momento.

2. Il Crossfader

Aiuta un DJ a passare rapidamente da un canale all'altro. Ciò significa che un DJ può eseguire rapidamente tagli o transizioni da un canale all'altro.

Quindi, il suono svanisce da un canale all'altro. La qualità del crossfader cambia in base al prezzo del mixer.

I mixer per lo scratching di solito hanno crossfader migliori rispetto a quelli normali perché questi crossfader devono essere usati in modo più forte di un normale mixer per DJ in stile dance.

Lo scratching è più facile se i fader dei canali non sono molto pesanti. Questo è un grande spettacolo di turntablism.

3. Master Fader

Il fader principale è il totale di tutti i canali dopo il missaggio quando stanno per lasciare il sistema mixer.

Questo è il controllo del volume definitivo per il tuo mixer perché è il punto finale del controllo del volume quando la musica esce dagli amplificatori o dai sistemi di altoparlanti collegati.

4. L'equalizzatore

Sono anche conosciuti come fader EQ in modalità Rotarian. Sembrano un quadrante o una manopola.

È possibile modificare tre tipi di frequenze con i controlli EQ a 3 bande. Questi sono comunemente noti come bassi, alti e frequenze medie.

I mixer più costosi nella gamma di fascia alta offrono maggiore flessibilità con il controllo delle frequenze menzionate.

5. Input e output

Si tratta di collegare l'attrezzatura audio al mixer e fuori dal mixer.

CONSIGLIATO  Dovresti scegliere il vinile da DJ o il mixaggio digitale?

Il giradischi e / o il CDJ sono gli esempi di ingresso e l'uscita di un mixer è generalmente canalizzata in un amplificatore o sistema PA o altoparlanti attivi o monitor per cabina.

La maggior parte dei mixer ha una numerazione delle uscite di almeno due. Il miscelatore può essere fabbricato per alimentare un particolare tipo di apparecchiatura con un uso rigoroso.

Alcuni dei Attrezzatura per DJ nella categoria mixer fornire un'uscita chiamata tape out.

Ciò consente al DJ di inviare l'uscita del segnale audio a un dispositivo per la registrazione.

Alcuni mixer hanno dei limitatori incorporati su questa uscita per evitare qualsiasi clipping durante il processo di registrazione. Il clipping si verifica se il livello del volume è estremamente alto in un dispositivo mixer.

I suoni vengono distorti e diventano orribili. Il ritaglio rovina l'intero stato d'animo sulla pista da ballo poiché rovina la qualità del suono. Un altro tipo di output invia una parte del flusso audio al controllo FX.

I DJ possono aggiungere effetti extra con l'aiuto di FX che sono comunemente noti come Phaser, flanging, delaying, echoing, ecc.

6. VU e metri

Questi misuratori servono per controllare il livello del volume. Fondamentalmente forniscono un tipo di punto di riferimento grafico ai DJ in modo che possano indovinare il volume di ogni canale e equalizzarlo. Questi misuratori misurano principalmente i livelli sonori in decibel o dB.

Come regola pratica durante il cueing e prima che il missaggio sia finalizzato, il livello di decibel dell'audio dovrebbe essere un massimo di 2,0 dB quando la musica viene riprodotta al livello di volume più alto.

La gamma da 0 a 2 dB offre sufficiente margine durante il missaggio senza potenzialmente danneggiare gli strumenti.

7. Unità FX

L'ultimo mixer DJ ora è dotato di un sistema FX integrato all'avanguardia. Ti consentono di aggiungere effetti sonori speciali come eco, delay, riverbero e filtro.

Non tutti i mixer hanno un sistema FX integrato e non devi preoccuparti di questo perché puoi sempre aggiungere un'ulteriore unità FX esternamente.

8. Linea cuffie

Questo aiuta a monitorare diversi canali audio utilizzando cuffie di buona qualità.

Prima dell'esibizione dal vivo, le cuffie sono utili per il cueing, il test e la pianificazione. Un mixer DJ decente dovrebbe fornire un piccolo crossfader sul pannello stesso delle cuffie.

In questo modo, i DJ possono simulare la scena di missaggio, abbinare i beat lasciandoli suonare allo stesso tempo e impostare l'equalizzazione corretta prima della finalizzazione.

9. Microfono

Quasi ogni mixer DJ è dotato di un'opzione microfono. Questo può essere collegato al mixer per mescolare il suono con la musica o può essere riprodotto sopra la musica.

Con l'uso della modalità talk over, il mixer rileva automaticamente che è stato collegato un microfono e abbassa il volume sugli altri canali.

Ciò è particolarmente utile per fare annunci sulla musica riprodotta. Alcuni dei mixer più recenti hanno il proprio fader EQ da utilizzare con i microfoni.

Sono utili per tagliare i bassi quando c'è feedback durante l'utilizzo di un microfono.

10. Mixer a quattro canali

I mixer a quattro canali sono ovviamente più costosi dei mixer a due canali.

Se prevedi di eseguire l'aggiornamento in futuro, è meglio acquistare subito un mixer a 4 canali e utilizzare solo due canali del mixer chiudendo i fader sul canale 3 e sul canale 4.

In seguito, quando acquisti più attrezzature come un giradischi o un multiplayer, puoi benissimo iniziare a utilizzare tutti i canali.

Puoi mixare su 4 canali separati con l'aiuto di software come Rekordbox. Con 4 canali, puoi riprodurre musica da 4 giocatori contemporaneamente.

Potrebbe essere 2 giradischi e 2 multi-player o qualsiasi combinazione di dispositivi. Sebbene un mixer a 4 canali possa sembrare complesso rispetto a un mixer a 2 canali, non c'è molta differenza tranne le manopole aggiuntive per due canali extra.

Questi mixer normalmente hanno funzioni extra di effetti, controllo cabina e controllo microfono.

Il pannello degli effetti noto anche come FX ti consente di aggiungere suoni per rendere più piccante il mixaggio.

Includono delay, flanger, phaser, eco e riverbero, spirale, filtri passa basso, filtri passa alto, ecc.

Il pannello di controllo della cabina consente di controllare i monitor della cabina come discusso in precedenza.

Il pannello del microfono ti consente di aggiungere più funzionalità in termini di eco sulla voce del microfono e forse tre uscite per scopi DJ, MC e Karaoke.

Il microfono ha una manopola del guadagno e una sezione EQ per personalizzare il suono della tua voce.

La manopola del filtro funziona come due in uno. Uno è il filtro passa alto e l'altro è un filtro passa basso.

 Può essere utile per colorare i suoni audio e per estrarre alcune frequenze durante la transizione e costruire.

11. Opzioni aggiuntive

Quando si scelgono mixer di fascia alta, il numero di funzionalità inizia ad aumentare. Questi potrebbero includere un'uscita booth o un'opzione di uscita master aggiuntiva.

Possono essere usati per controllare i tuoi mix a un volume diverso o per registrare esternamente i mix.

Hai anche un'uscita USB in alcuni mixer avanzati per il controller del computer MIDI o come interfaccia audio. Sulla maggior parte dei modelli del Pioneer, hai anche un hub ethernet che può essere usato per collegare tutti i CDJ insieme al mixer.

Possono scambiare informazioni da unità USB o informazioni BPM.

Conclusione

Quindi ora capisci cosa fa un mixer e come usarlo. Hai controlli del volume per controllare il volume del master e di ogni canale.

Crossfader e fader di canale ti consentono di mixare in modo fluido dissolvenza in entrata o in uscita tempestiva, il controllo Trim ed EQ ti consente di gestire i guadagni e le frequenze dei canali.

I monitor VU sono lì per evitare danni alle apparecchiature monitorando i livelli del volume.

Le cuffie per DJ sono utili per il cueing e il mixaggio al momento giusto.

Quindi devi anche imparare a usare un mixer a 4 canali con effetti speciali e pannelli di controllo cabina / microfono.

Un mixer fondamentalmente mixa il suono di tracce da diverse sorgenti audio e ti consente di mettere a punto il missaggio con l'aiuto di numerosi controlli in modo che il pubblico possa ottenere la migliore esperienza musicale.

Il mixer è uno degli strumenti più utili per l'utilizzo con i DJ. Senza un mixer, non avranno modo di miscelare correttamente le sorgenti audio.

Sebbene i mixer siano disponibili in molte dimensioni e forme, il compito principale di un mixer rimane lo stesso: mantenere la pista da ballo in movimento con il DJ che controlla tutte le corde.

Dove c'è un mixer, c'è un'uscita musicale controllata, manipolata ed evoluta da DJ esperti. Sono fatti l'uno per l'altro.

Lascia un commento